PRESIDENTE

Tra i più noti esperti italiani di biodiritto, Luca Marini insegna diritto internazionale nell’Università di Roma “La Sapienza”, dove ha insegnato anche Diritto dell’Unione europea, ed è stato componente del Consiglio direttivo dell’Associazione degli studiosi di diritto internazionale ed europeo. Studioso dei problemi giuridici sollevati dal progresso tecno-scientifico, tra il 1997 ed il 2002 è stato delegato del presidente del CNR nel Comitato Nazionale per la Bioetica, organismo di cui è stato componente (2002-2006) e vice presidente (2006-2013) e che ha rappresentato presso il Consiglio d’Europa e l’Unione europea. E’ stato, inoltre, coordinatore scientifico nazionale del PRIN “Il principio di precauzione”, direttore del Master di II livello in “Bioetica, Biodiritto e Bioeconomia – MB3” della Sapienza di Roma, direttore dell’Osservatorio sulla bioetica della rivista “Ordine internazionale e diritti umani”, condirettore dell’Osservatorio sulla bioetica della “Rivista internazionale dei diritti dell’uomo”, componente della Commissione sulla bioetica del CNR, componente del consiglio scientifico della Società italiana di bioetica, componente di comitati etici di IRCCS ed enti pubblici (tra cui la Lega italiana per la lotta ai tumori, gli Istituti Fisioterapici Ospitalieri, l’Istituto Europeo di Oncologia), componente del consiglio scientifico della rivista “L’Arco di Giano”, componente del consiglio scientifico della collana “Diritto delle nuove tecnologie” di Giuffrè, componente del consiglio scientifico della collana “Prometheus” di Franco Angeli, componente del consiglio scientifico della Fondazione di Noopolis, componente della Commissione antidoping del CONI e presidente di Assobiobanche. Autore, coautore e curatore di 14 monografie, ha pubblicato oltre 150 articoli e saggi su riviste scientifiche, opere collettanee e periodici italiani e stranieri e ha partecipato a più di 100 convegni in Italia ed all’estero. Per i risultati scientifici conseguiti è stato insignito dalla Commissione europea del Corso permanente Jean Monnet (1997-2003), elevato al rango di Cattedra Jean Monnet (2003-2008) e infine – per due volte consecutive – al rango di Cattedra Jean Monnet conferita “Ad Personam” (2008-2016).