OCTE
Osservatorio Contro la Transizione Ecologica ed Energetica
Observatory against the Ecological and Energy Transition

L’OCTE è il network scientifico creato da docenti universitari ed esperti allo scopo di smascherare il lessico delle istituzioni funzionale alla mono-narrazione catastrofistica in materia climatica ed energetica, a sua volta finalizzata all’instaurazione di strategie di soggiogamento fondate sui principi dell’economia comportamentale e su meccanismi di tipo premiale

OCTE is the scientific network created by university professors and experts in order to unmask the lexicon of the institutions functional to the catastrophic mono-narrative in climate and energy matters, in turn aimed at establishing subjugation strategies based on the principles of the economy behavioral and reward-type mechanisms

Pubblicazioni/Publications

Persone/People

L’OCTE è stato ideato ed è promosso da Luca Marini, docente di diritto internazionale presso l’Università di Roma “La Sapienza” ed ex Vice presidente del Comitato Nazionale per la Bioetica (CNB), e Francesco Benozzo, docente di filologia e linguistica presso l’Università di Bologna “Alma Mater Studiorum”

All’OCTE partecipano:

Michael Shellenberger, fondatore e presidente di Environmental Progress, Berkeley (USA); Franco Battaglia, docente di chimica presso l’Università di Modena e Reggio Emilia; Roberto Graziano, docente di geologia presso l’Università di Napoli “Federico II”; Arturo Raspini, ricercatore presso l’Istituto di Scienze Marine del CNR

Rapporti internazionali: Tomaso Pascucci e Rosamaria Verardi

osservatorio.octe@gmail.com